<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d1124496945150422163\x26blogName\x3dNella+citt%C3%A0+della+nebbia\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/\x26vt\x3d6365986126909476262', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Nella città della nebbia

 

Alone

Lately I can't seem to colour what we've lost,
it all seems like bad means,
when lovers turn from lust,
then I try - try to smoke alone.
[Lately - Skunk Anansie]

Poco fa ho comprato un anello. Per me.
E' un gesto totalmente privo di significato e l'oggetto, di per sé, è assolutamente banale.
Ma come? Non mi lasciavo distrarre solo da qualcosa di estremamente bello o interessante?
Eppure ora porto questo anello al dito indice della mano sinistra.
Avevo bisogno di fare un regalo a me stessa, piccolo, ma gratuito. Annientare, anche se solo per un istante, la pesantezza del mio dentro, con la leggerezza di un particolare esteriore. Ma la mia vera natura non demorde e anche questo anello viene caricato dal mio dentro di un significato comprensibile solo a me stessa, e forse alla piantina grassa qui accanto.
C'era bisogno di questo, come del Negroni di ieri sera. Quando finalmente mi girava la testa. E' necessario trovare un motivo? No, hai perfettamente ragione. Io posso decidere di non volerlo.
Perché è del tutto ragionevole e, anche se il mio stomaco è attorcigliato e dolente e il mio dentro totalmente irrazionale nel desiderio di una parola sincera negata, me ne rendo perfettamente conto. E' ragionevole che io non voglia averlo, quel dannato motivo.
Non mi convince, come il sapore del Negroni, ma come il Negroni mi ha fatto finalmente girare la testa, questo ragionamento così lucido mi ha portata a comprarmi un banale anello di ematite da portare sul mio dito indice della mano sinistra. Ed è una cosa meravigliosa.

scritto dalla vale*
quando? mercoledì 12 dicembre 2007
alle 11:57
Commenti :
 

for this post

Leave a Reply