<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d1124496945150422163\x26blogName\x3dNella+citt%C3%A0+della+nebbia\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/\x26vt\x3d6365986126909476262', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Nella città della nebbia

 

Tu dimentichi?

Ti sento, al punto che disturbi...
Filtra un po' di luce, da quella fessura.
E poi, improvvisamente, quella luce scompare. Ma quando sto per chiudere definitivamente la porta, tu torni e io la lascio socchiusa, perché ci sia una sottile barriera tra il mio cuore e le tue parole sbagliate.
Avrei dovuto girare la chiave tempo fa, allontanarmi di più. Allontanarmi davvero.
Invece non ne sono stata capace. Non ho dimenticato. Percepisco ancora il tuo respiro, le tue dita sulla mia pelle. E tu? Tu dimentichi?
Vorrei poter dire che ti conosco, vorrei poterlo scrivere senza intuire che non è così.
Cosa darei, ora, per sapere quello che pensi, per essere in grado di dirti quello che sento. Non lo so e la mia unica speranza, questa sera, è che non lo sappia neanche tu. Che tu desideri la mia presenza, ma che lotti con te stesso per cancellarmi.
Dovrei implorarti di sputarmi veleno in faccia, di farmi soffrire, o semplicemente di darmi un motivo. Un motivo per tutto questo, al quale aggrapparmi quando non riesco a sostenere gli sguardi, le parole, le domande. I ricordi.
Quale parte di tutto questo è stata vera? Forse non noi due.

..al punto che è già tardi, rimani quanto vuoi.

scritto dalla vale*
quando? martedì 4 dicembre 2007
alle 22:29
Commenti :
 

for this post

Leave a Reply