<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d1124496945150422163\x26blogName\x3dNella+citt%C3%A0+della+nebbia\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/\x26vt\x3d6365986126909476262', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Nella città della nebbia

 

Somethin' stupid

Un piccolo tuffo al cuore, un istante di dolore appena percepito, lancinante e breve, proprio in mezzo al petto, nel leggere imponenti parole scolpite nella pietra su un muro rosa sbiadito.
Quello è per sempre. Questo è qualcosa di sospeso in uno spazio inesistente e dolce ai confini dell'ebrezza, tanto è impalpabile e improbabile. Mi gira leggermente la testa, mentre mi abbandono ridendo, forse annebbiata dal vino, accanto a te su un divano verde scuro.
La gonna ampia si libra nell'aria, getto indietro la testa in un gesto quasi cinematografico, come la scena che stiamo interpretando.

scritto dalla vale*
quando? giovedì 31 gennaio 2008
alle 13:24
Commenti :
 

for this post

Leave a Reply