<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d1124496945150422163\x26blogName\x3dNella+citt%C3%A0+della+nebbia\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/\x26vt\x3d6365986126909476262', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Nella città della nebbia

 

Canova alla corte degli zar

"[...] lo scalpello che ha fatto questa statua è l'istrumento che meno si rimembra riguardandola, poiché se accarezzando il marmo si potessero far delle statue, piuttosto che tagliando e facendo saltar delle schegge aspramente, io direi che questa statua è formata logorando il marmo che la circondava a forza di carezze e di baci." (Cicognara sulle Grazie di Antonio Canova)

Era come poter toccare la carne sotto quella veste, come se prima delle pieghe della stoffa, l'artista avesse scolpito il corpo. Come se sotto quel lucido strato bianco, la danzatrice, volteggiando sui suoi piedi perfetti, ci osservasse sorridendo dall'alto del piedistallo, appoggiando candida le mani sui fianchi, lusingata e leggermente intimidita per aver catalizzato gli sguardi di tre ragazzi affascinati e rapiti dalla sua bellezza.


Forse perché era il pomeriggio giusto, forse perché la compagnia era buona o perché semplicemente avevamo bisogno di un po' di bellezza gratuita.

*L'Ermitage [di solito] non è dietro l'angolo.*

scritto dalla vale*
quando? sabato 23 febbraio 2008
alle 22:24
Commenti :
 

for this post

Leave a Reply