<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d1124496945150422163\x26blogName\x3dNella+citt%C3%A0+della+nebbia\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://lavalenellanebbia.blogspot.com/\x26vt\x3d6365986126909476262', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Nella città della nebbia

 

Jules e Jim

[...] L'amore, l'indifferenza si alternavano in loro. Era quest'ultima a guadagnare terreno, ma l'amore, quando c'era, travolgeva ancora tutto.
Kathe aveva detto: "Si ama pienamente per un attimo solo". Quell'attimo ritornava sempre.
"L'amore è una sensazione che gli uomini applicano a sé stessi" aveva detto Jules.

Kathe dovette partire per sei settimane nel suo paese, ed erano d'accordo che Jim l'avrebbe accompagnata. Ma quando Jim l'avvertì che sarebbe rimasto con lei per soli cinque giorni, Kathe partì senza di lui. Altra grande frattura.
Lei non gli scrisse - né lui scrisse a lei.
Jim credette ancora una volta che tutto fosse finito.
E' bello non avere né contratti né promesse, e fare affidamento, un giorno dopo l'altro, solo sul proprio amore. Ma quando soffia il dubbio, si brancola nel vuoto.

- da Jules e Jim di Henri-Pierre Roché -

Etichette:

 

for this post

 
Anonymous Anonimo Ha scritto:

E com'è finita fra Jules e Jim?

 
 
Blogger vale* Ha scritto:

Tra Jules, Jim e Kathe è finita in un modo che non potevo aspettarmi. E il pensiero mi accompagnerà per tutta la notte, temo.

 
 
Blogger caterina Ha scritto:

Tra Jules, Jim e Kathe è finita nell'unico modo in cui sarebbe potuta finire.Perché Jim VOLEVA morire DI Kathe, Kathe NON POTEVA uscire di scena in maniera discreta e Jules,COME SEMPRE, li ha messi a letto e ha rimboccato loro le coperte. Per l'ultima volta.

Così per lo meno è come la vedo io.Spero che ti sia piaciuto.Amo profondamente questo libro.
Ti consiglio il film di Traffaut, il bianco e nero almeno in parte riesce a rendere la dolcezza di Roché.

 
 
Blogger vale* Ha scritto:

La tua interpretazione è assolutamente perfetta. La condivido, ma soprattutto ammiro molto la tua capacità di entrare così a fondo nel libro. La mia "perplessità" deriva (è derivata) da questo specifico brano che ho riportato..potrei inserire il mio nome al posto di quello di Kathe, tra quelle righe. Questa sensazione di appartenenza e identità, che sperimento spesso con i libri che leggo, con Jules e Jim è stata intensissima, assolutamente unica.

 

Leave a Reply